Millenni e istituzioni stanno spingendo in avanti lo spazio Bitcoin

Il bitcoin e la crittovaluta continuano a fare seri progressi, e secondo una fonte, la ragione di questo è semplicemente perché la gente è diventata più incuriosita da ciò che il cripto può fare.

Bitcoin è la scelta dei giovani commercianti ovunque

L’interesse è guidato principalmente da attori millenari e istituzionali. I millenni sono stati a lungo un forte pubblico per cripto per diversi motivi. Per prima cosa, molti membri delle giovani generazioni sono cresciuti in tempi finanziariamente instabili come la Grande Recessione del 2008. Di conseguenza, hanno una terribile diffidenza nei confronti sia delle banche che delle istituzioni finanziarie standard.

Laddove queste aziende sono centralizzate e hanno più voce in capitolo su chi può accedere a specifici strumenti finanziari, Bitcoin System e altre forme di cripto sono decentralizzate. In altre parole, non sono controllate da poche persone in cima a una scala da qualche parte, ma piuttosto dalle persone che le utilizzano. Sono progettati per dare alle persone una maggiore indipendenza finanziaria, che sembra essere ciò che sta attirando più millenni di cripto in primo luogo.

Matt Luongo, CEO di Thesis, afferma che diverse applicazioni di crittografia stanno aumentando di popolarità semplicemente perché i millenni e i trader più giovani sono sempre più coinvolti. Egli spiega:

La finanza millenaria si basa sulla capacità delle nuove tecnologie di rimodellare in modo fondamentale e permanente il funzionamento del sistema monetario sia nella forma che nella funzione. Questa non è solo teoria. Sta accadendo ora, e i millenni stanno guidando la carica. Il successo di piattaforme come Robinhood, Acorns e Wealth Front dimostra la potenza di questo movimento e sottolinea la sete millenaria di opzioni al di là delle banche tradizionali e delle case di intermediazione.

Egli afferma inoltre che queste aziende e altre come loro sono l’inizio di qualcosa di enorme. Dice:

Queste applicazioni sono solo la punta dell’iceberg. La loro innovazione fondamentale riguarda l’esperienza dell’utente. In ultima analisi, utilizzano la stessa infrastruttura finanziaria delle banche tradizionali e dei gestori patrimoniali. La finanza millenaria ha in serbo qualcosa di più, e le crittocorse saranno la chiave. Piuttosto che costruire un treno migliore per attraversare le stesse vecchie rotaie, crypto ci permette di costruire rotaie nuove, aperte, peer-to-peer.

Le istituzioni hanno molta influenza

Il grande shock è ancora la presenza e l’attività che circonda gli operatori istituzionali. Si pensava da tempo che i trader istituzionali evitassero il mercato cripto a causa della volatilità degli asset.

I giocatori professionisti non volevano correre rischi sulla loro ricchezza, e con il crypto, le probabilità sono altrettanto alte che si possa facilmente perdere tutto da un giorno all’altro come lo sono per incorrere in guadagni massicci. Forse anche più alte.

Andando contro le credenze tradizionali, tuttavia, gli attori istituzionali si sono dimostrati molto più forti quando si tratta della crescita e dell’espansione dello spazio digitale. Si stanno facendo coinvolgere, e spostano i soldi come se non ci fosse un domani. Il recente investimento di 1 miliardo di dollari in bitcoin portato da Grayscale ne è la prova.